Istat: “Italia secondo Paese più vecchio al mondo. Niente mobilità sociale: dote familiare determinante per il successo”

Il rapporto 2018: ci sono 168,7 anziani ogni 100 giovani. E solo il 18,5% di chi parte dal basso si laurea e il 14,8% ha un lavoro qualificato. La spesa per protezione sociale è al 30% del pil, dato superiore a quello registrato in tutti gli altri Paesi dell’Unione Europea: la media è al 28,5%
L'articolo Istat: “Italia secondo Paese più vecchio al mondo. Niente mobilità sociale: dote familiare determinante per il successo” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Per saperne di più: https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/05...